Biografia de Frei Galvão

Veja também em: PortuguêsPortuguês | EnglishEnglish | SpañolSpañol | ItalianoItaliano

Frei (Frate) Antonio de Sant’Anna Galvão è nato a Guaratinguetá. Questa città è situata nello stato de San Paolo, Brasile, nel Valle del fiume Paraíba (Vale do Paraíba) tra Serra do Mar (Serra Del Mare) e Serra da Mantiqueira. La città è originata dalla Cappella in lovvore a Santo Antonio, circa 1630. Nel 1651 è trasformata in Villa di Santo Antonio di Guaratinguetá, luogo degli più importanti momenti della vita religiosa di Frei Galvão.

In questa medesima città, nel anno di 1717, si è incontrata Nossa Senhora Aparecida - Patrona del Brasile (Nostra Signora Della Concezione Aparecida).

Pocchi anni doppo (1739) è nato ANTONIO GALVÃO DE FRANÇA nella Villa di Guaratinguetá. Il suo batezzato si ebbe riallizzato nella Chiesa Matrice di Santo Antonio (oggigiorno Catedrale), nello medesimo luogo dove si era erigita la primitiva capella.

Frei Antonio de Sant’Anna Galvão è il primo brasiliano (l’unico nato nel Brasile) ad essere considerato santo. Prima di essere ditto cosi per la Chiesa, Lui già era considerato come tale in vita per i suoi famigliare e diletto per tutti quanti lo avevano nel cuore e nella memoria.

Antonio era il quarto fra dieci figli. Il suo padre – Antônio Galvão de França – era nato a Portucale (città di Faro). Lui era Capitano Maggiore della città di Guaratinguetá e grande commerciante. La sua madre – D. Isabel Leite de Barros – era nata nella città di Pindamonhangaba, vicina di Guaratinguetá. La famiglia di Antônio era veramente católica. Tutta notte, la famiglia faceva reunione per preghiare a Sant’Anna, madre de Maria.

La sua casa era situata nella angolo degli vie: Rua Do Hospital e Rua Do Teatro. La stessa casa, oggi, sta ricostruita come prima. Le vie, oggigiorno, chiamano Rua Frei Galvão e Rua Frei Lucas.

Certamente, in questo ambiente si ha fatta ampliatta la fede del fanciullo Antonio. È conosciutta la storia di che il bambino Antonio faceva il bene ai poveri, dando nonnostante atenzione come bene materiali della sua propria famiglia ai quelli che non avevano condizione di vivere nela povertà.

In attesa a la sua vocazione religiosa, la famiglia di Antonio Galvão lo ha indicato ad studiare nello Seminario de Belém, città di Cachoeira, Stato di Bahia, Brasile. Antonio aveva apenna 13 anni.

Questo Seminario fu fondato per il Padre Alexandre de Gusmão, di orientazione gesuita. Questo Seminario era famoso per il suo alto livello di insegnanza. Nonnostante, si è stato finito per ordine della governanza di Portucale.

Per conta di questa chiusura, i gesuita sono tornati a Portucali. Antônio, 16 anni, è tornato a Guaratinguetá, dove non mai incontra la sua Madre, già morta due anni prima. Dunque, Antonio ha continuato la sua vocazione religiosa nello Convento Franciscano (Francescano) de São Boaventura de Macacu, nella città di Itaboraí, Stato del Rio de Janeiro. In questo luogo, Antonio Galvão de França ha adotato il nome Antonio de Sant’Anna Galvão, in omaggio a Sant’Anna, santa di devozine della sua famiglia.

La sua professione di fede francescana ha luogo nel 1761. Nello 1762 si è fatto sacerdote nella città del Rio de Janeiro. Doppo, è trasferito al Convento di São Francisco (San Francesco) a San Paolo, per terminare gli studi di filosofia.

Prima di arrivare a San Paolo, si è rimasto a Guaratinguetá, dove ha celebrato la sua prima Messa nella sua terra natale. Questa si è fatta realizzare nella Matrice di Santo Antonio, lo medesimo luogo dove aveva accaduto il suo batezzato.

Dunque, aveva iniziato il suo santo sacerdozio.

Uno dei primi atti come sacerdote, Frei Galvão si dedicò come servo ed schiavo di Nostra Signora, atto che ha firmato con suo proprio sangue.

Nella città di San Paolo sono iniziati i doti di retorica di Frei Galvão.

Come predicatore, Frei Galvão sempre aveva dimostrato straordinario doti di difundir la parola di Dio. Non soltanto nella città di San Paolo, pero per i tutti luoghi che aveva andato, Frei Galvão era sperato per tutti i comunni per sentire il suo sermone. Inoltre, Frei Galvão predicava, confessava, consigliava, accudiva i malati, irradiando la sua fama di Santo.

Nella casa di Frei Galvão ha una tavola oriunda della matrice della città di São Luis do Paraitinga (città vicina di Taubaté, Stato di San Paolo), sopra la quale Frei Galvão ha fatto un sermone. Sulla vecchia tavola, c’è gente che vedi un segno dei piedi di Frei Galvão. Questo fatto ne è documentato ai libbri ed ne è certificato per il antico Vicario di São Luis do Paraitinga.